header image

Verso l’eccellenza negli studi

Verso l’eccellenza negli studi

L’educazione differenziata non solo può contribuire a ridurre l’insuccesso scolastico, ma migliora anche il rendimento degli alunni. I buoni risultati scolastici sono uno dei motivi per cui le famiglie optano per l’educazione differenziata.

L’Inghilterra è uno dei paesi con più lunga tradizione di centri differenziati per sesso. Nel 2012, delle dieci migliori scuole del paese, quattro erano di “soli ragazzi”, quattro di “sole ragazze” e due erano miste.

Già nel 2002, uno studio della National Foundation for Educational Research su 3000 High School inglesi e 370.000 alunni segnalava che il rendimento scolastico delle ragazze e dei ragazzi delle scuole statali omogenee era significativamente migliore rispetto a quello delle scuole miste. Non è un caso, dunque, che l’Office for Standards in Education – Organo consultivo ufficiale del Regno Unito – consigli la separazione dei sessi nelle scuole per evitare grandi differenze educative tra ragazzi e ragazze.

Se prendiamo in considerazione i risultati diffusi dal Telegraph, il quotidiano più venduto in Gran Bretagna, le scuole differenziate ottengono risultati di gran lunga migliori alla maturità rispetto alle scuole miste.

Qualcosa di simile accade in Canada, dove più della metà dei venti centri educativi che hanno ottenuto i risultati scolastici più brillanti sono esclusivamente per bambini o bambine.

A conclusioni simili arrivò, in Australia, l’Australian Council for Educational Research nel 2001, alla fine di uno studio che coinvolgeva 370.000 alunni. Secondo questo organismo indipendente, gli alunni educati in aule omogenee avevano ottenuto risultati scolastici dal 15% al 22% migliori di quelli delle scuole miste.  

Equal and Different? Yes, but what Really Matters? También http://www.acer.edu.au
A-Level results 2012: results from 427 state schools. The Daily Telegraph 17 de agosto de 2012 http://www.telegraph.co.uk/education/leaguetables/9482674/A-Level-results-2012-results-from-427-state-schools.html 

TWITTER